Professione 
fundraiser
 2016 – II edizione

Diventa un professionista della raccolta fondi


Partner scientifico

RELIGIOUS


Cos’è?

Dopo la positiva esperienza di Professione Fundraiser 2015 – I edizione, che ha visto la partecipazione di quasi 20 giovani, la Chiesa Cristiana Avventista, tramite la Fondazione ADVENTUM, ha deciso di offrire una seconda edizione di questo percorso formativo al fine di approcciarsi ad una nuova ed interessante professione. La prima edizione ha visto impegnati da febbraio a settembre i partecipanti, con un totale di 46 ore d’aula e oltre 500 ore di attività pratica svolta nelle circa 30 Chiese coinvolte.

La Chiesa Cristiana Avventista presenta quindi ai propri giovani (tra i 23 e i 38 anni) un percorso formativo e professionale per la trasmissione di competenze tecniche e pratiche per assumere la qualifica di fundraiser.

Il fundraiser si occupa di fundraising, ma cosa significa questo termine?

Il termine fundraising viene generalmente tradotto in italiano con il termine “raccolta fondi”, ma il significato etimologico del termine ci svela un senso ben più ampio e profondo che rende ragione della formulazione in lingua inglese. Infatti, il verbo “to raise” non indica il raccogliere, ricevere o accettare, ma significa “accrescere, procurare, sollevare, far salire, elevare”, addirittura “far risorgere”. Il fundraising è una tecnica, uno strumento in mano a persone, e come tutti gli strumenti deve essere gestito con cura e attenzione. Il fundraising non è una semplice attività di raccolta statica e consuetudinaria, ma un’azione strategica finalizzata ad un obiettivo di crescita e sviluppo. Ecco perché ogni attività che porta all’interno dell’organizzazione un valore (denaro, tempo, beni materiali, crediti…) collegato ad uno scopo, ben preciso e definito, dentro una strategia comune, si può considerare un’azione di fundraising a tutti gli effetti.

Come si svolge?

  • Il percorso prevede una parte pratica che richiede la disponibilità di 20 ore settimanali per complessivi 7 mesi: gennaio, febbraio, marzo, aprile, maggio, giugno, luglio. Durante questa fase i partecipanti saranno impegnati nella veicolazione e nel supporto alle campagne di comunicazione sociale (ad esempio 8xmille e 5xmille) e in altre attività inerenti il percorso formativo. Questa parte pratica verrà svolta presso il territorio di residenza del partecipante e non richiede spostamenti. Verrà supervisionata, coordinata e supportata a distanza.
  • L’altra parte del percorso prevede incontri in plenaria e lezioni d’aula (che si svolgeranno a Firenze, presso la sede dell’Ente formativo IACB, una volta al mese e per cui non è previsto un rimborso spese di viaggio e di soggiorno) al fine di trasmettere le competenze necessarie (mesi di gennaio, febbraio, marzo, aprile, maggio, giugno, luglio – un appuntamento di 13 ore/mese suddivise in due giornate consecutive con inizio alle ore 10.30 del primo giorno e termine lezione alle ore 16.00 del secondo giorno).
  • Nel mese di aprile è previsto un esame scritto che verterà sulla prima parte di teoria acquisita; tale esame comporterà la selezione di una parte dei partecipanti che potranno contiunare il percorso. La modalità di selezione avverrà secondo una graduatoria e potranno continuare il percorso solamente quelli che si posizioneranno sopra il punteggio minimo prestabilito.
  • Per i candidati che termineranno tutto il percorso, a settembre è invece previsto un esame finale al fine di individuare competenze acquisite e capacità sviluppate dai partecipanti.

La partecipazione al percorso formativo è gratuita. A ogni singolo partecipante, per il suo impegno nell’attività pratica svolta nelle Chiese e nel territorio di competenza, verrà riconosciuto un contributo mensile di 450€ netti (per un importo complessivo di 2,700€ per i sei mesi di attività).

Perché il fundraising?

Per la Chiesa Cristiana Avventista il fundraising è da sempre una vocazione, tutta l’attività di culto è, infatti, finanziata con donazioni. È fondamentale quindi poter generare sempre più professionalità interne alla Chiesa Avventista nel ricercare fondi da destinare sia alle attività istituzionali che alle varie opere sociali e assistenziali sorte per iniziativa della Chiesa Avventista.

Obiettivo del percorso è quindi fornire tutte le conoscenze e le competenze sui principi e le tecniche di fundraising ritenute più efficaci per raccogliere fondi e per imparare strategie e logiche della comunicazione sociale.

Il percorso offre un accompagnamento professionale continuo ai partecipanti supportandoli quotidianamente attraverso una figura di riferimento che farà sia da coordinamento sia da mentore.

I partecipanti che seguiranno tutto il percorso superando l’esame finale riceveranno l’attestazione finale da parte dell’Ente formativo IACB. L’IACB si sta già muovendo per richiedere ufficialmente al MIUR la possibilità di riconoscere questo corso alla stregua di un master di primo livello (60 CFU).

Chi può partecipare?

Requisiti d’accesso:

  • Avere un’ età compresa tra 23 e 38 anni
  • Essere membro della Chiesa Cristiana Avventista (saranno valutate eventuali eccezioni)
  • Essere inoccupato
  • Essere in possesso, oppure in fase di conseguimento, di un titolo di laurea (di primo livello, specialistica oppure vecchio ordinamento)

Come iscriversi?

Per poter accedere al percorso è necessario iscriversi compilando il form all’indirizzo http://www.avventisti.it/professione-fundraiser-2016/ entro le ore 24.00 del 30 ottobre 2015.

Il numero massimo di partecipanti accettato sarà di 25 persone.

In caso di presentazione di un numero superiore di candidature sarà preso in considerazione, e varrà come criterio di selezione, l’ordine di arrivo delle domande; inoltre, si prediligerà la presenza territoriale capillare e quindi verrà data preferenza a un solo partecipante per Chiesa.

La selezione verrà effettuata a insindacabile giudizio dal Comitato Direttivo dell’OSA.

© 2015 | Romboli Associati, via Madonna dello schioppo 67, 47521 Cesena FC | catia@romboliassociati.com – Tel.Fax. 0547 631351 | P.Iva 03629820402